Decreto correttivo pubblicato in Gazzetta

Entrano in vigore, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto correttivo Codice del Terzo settore, (decreto legislativo n. 105 del 3 agosto 2018) le modifiche approvate lo scorso 3 agosto 2018 (vedi articolo di Csvnet sul Decreto correttivo).

Tra le novità, l’entrata di CSVnet nel Consiglio Nazionale del Terzo Settore, l’accordo per favorire il volontariato tra i lavoratori, facilitazioni per le organizzazioni di secondo livello e più tempo per il reintegro della base associativa.

Oltre alla proroga al 3 agosto 2019 per l’adeguamento degli statuti, per gli enti del terzo settore sono previste importanti semplificazioni sul piano civilistico e fiscale, a partire dalla possibilità di approvazione del rendiconto di cassa in sostituzione del bilancio d’esercizio in caso di ricavi inferiori ai 220.000 euro (il limite precedente era 50.000 euro).

Per le organizzazioni di volontariato è stata inoltre ristabilito l’esonero dal versamento dell’imposta di registro sugli atti costitutivi e su quelli connessi allo svolgimento di attività previste dallo statuto.