Il Coordinamento

Il Coordinamento dei CSV dell’Emilia-Romagna ha la finalità di promuovere un costante miglioramento quantitativo e qualitativo dei servizi erogati alle associazioni di volontariato. Inoltre, è impegnato nella razionalizzazione nell’impegno delle risorse umane ed economiche dei CSV.


Al fine di perseguire le proprie finalità, Il Coordinamento regionale dei CSV Emilia-Romagna:
• supporta i CSV nella relazione con i diversi soggetti del sistema dei CSV, in primo luogo il Co.Ge., la Regione Emilia-Romagna, il CSV.Net;
• facilita e promuove il confronto tra i CSV in modo da individuare e condividere buone pratiche operative per evitare i rischi connessi a “velocità” diverse e al confronto frammentato ed episodico;
• favorisce il dialogo dei CSV con i diversi interlocutori territoriali
• sostiene la formazione e l’aggiornamento dei consigli direttivi e degli operatori dei CSV al fine di adeguare la gestione e l’azione dei CSV alle aspettative e ai bisogni delle ODV;
• promuove la gestione trasparente dei CSV e del sistema CSV nel suo complesso.

Il ruolo di coordinatore protempore delle attività viene assunto a turno da un rappresentante del direttivo
– Presidente o altro incaricato – di un CSV. Il coordinatore protempore resta in carica per un periodo pari ad un anno. Il coordinamento dei CSV si avvale inoltre del supporto operativo di un coordinatore tecnico, del lavoro dei direttori e degli operatori dei CSV e di consulenti esterni.