Progetti

 

I Csv dell’Emilia Romagna, secondo quanto previsto dalla Legge Regionale 21 febbraio 2005

contribuiscono all’attuazione di progetti promossi ed attuati dalle organizzazioni di volontariato, in forma singola, o
in rete tra loro, o con altri soggetti istituzionali per dare risposte puntuali ed efficaci ai bisogni del territorio e del
volontariato“.

 

 

La progettazione sociale, come previsto dalla Legge 266/1991 per tutte le attività dei Centri di Servizio per il Volontariato, è possibile grazie al contributo delle fondazioni di origine bancaria presenti sul territorio della regione Emilia- Romagna: Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, Fondazione Cassa di Risparmio di Cento, Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, Fondazione Cassa di Risparmio di Ferrara, Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì, Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Parma e Monte di Credito su Pegno di Busseto, Fondazione Cassa di Risparmio di Piacenza e Vigevano, Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Fondazione Cassa di Risparmio di Reggio Emilia – Pietro Manodori, Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, Fondazione Cassa di Risparmio di Vignola, Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio di Faenza, Fondazione Monte di Parma.

 

Si tratta di un percorso partecipato che i nove CSV dell’Emilia Romagna hanno realizzato con lo scopo di costruire un sistema regionale di servizi che possa promuovere il volontariato in maniera innovativa e dinamica in un contesto estremamente mutevole e fragile quale si profila essere quello attuale.